Servizio per gli inserimenti lavorativi (S.I.L.)

Il S.I.L. (Servizio Inserimento Lavorativo) è un servizio specifico la cui finalità ultima tende al raggiungimento del benessere psicofisico delle persone prese in carico, attraverso l'elaborazione di progetti individuali mirati, che vedono nell'inserimento nel mondo del lavoro lo strumento principale di integrazione sociale.

Il compito del servizio è quello di occuparsi, su tutto il territorio del Consorzio, dell'utenza disabile in possesso di effettive abilità tali da permettere la progettazione ed attuazione di percorsi individuali destinati all'approccio al mondo del lavoro.

Collabora con i due Centri per l'Impiego di Settimo T.se e Chivasso, ai sensi della Legge n. 68/99.

DESTINATARI

Il S.I.L. è un servizio di secondo livello che opera su un'utenza con disabilità intellettiva medio-lieve, fisico grave o sensoriale in possesso delle seguenti caratteristiche:

  • percentuale minima di invalidità civile riconosciuta del 46%;
  • adempimento della scuola dell'obbligo;
  • iscrizione nelle liste di collocamento obbligatorio (L. 68/99) e ordinario;
  • presenza di interesse dell'utente e della sua famiglia all'approccio con il mondo del lavoro, nonchè fattiva accettazione e collaborazione alle modalità del progetto;
  • presenza di un discreto grado di autonomia personale, relazione, sociale e possibilità di ampliamento o sviluppo della stessa;
  • presenza di prerequisiti funzionali all'ambito lavorativo;
  • persone per le quali il S.I.L. possa rappresentare la risposta principale al bisogno educativo.
OBIETTIVI

Obiettivo primario del servizio è il raggiungimento del maggior benessere psicofisico della persona disabile attraverso il miglioramento del livello di integrazione sociale utilizzando l'approccio graduale e mediato con il mondo del lavoro.

In generale il S.I.L. si rivolge a persone disabili i cui bisogni sono molteplici e variano dal bisogno di assumere un ruolo sociale, alla necessità di esprimere le proprie abilità e capacità, la propria identità e dignità sociale. La finalità ultima del servizio è quella dell'integrazione sociale e lavorativa del disabile utilizzando l'approccio al mondo del lavoro attraverso un progetto personalizzato rapportato alle capacità.

STRUMENTI

Gli strumenti utilizzati sono di tipo educativo e caratterizzati da una gradualità adattata alle caratteristiche dell'utenza.

TIROCINIO

Lo strumento tecnico di avvicinamento graduale al mondo del lavoro principalmente utilizzato dal servizio è il tirocinio. Questo strumento permette un inserimento protetto in aziende private e/o pubbliche convenzionate con il Consorzio per un approccio alle regole ed abilità richieste dal mondo del lavoro.

L'educatore ha il compito di sostenere il soggetto e di essere punto di riferimento per eventuali problematiche da affrontare e di stimolare nell'ambiente  circostante un'accettazione reale della persona. Egli si configura come agente di cambiamento e di mediazione del contesto.

Il servizio S.I.L. prevede diverse forme di tirocinio attivate a seconda della tipologia dell'utenza e degli obiettivi individuati nel progetto:

  • tirocinio osservativo;
  • tirocinio lavorativo;
  • tirocinio formativo;
  • tirocinio finalizzato all'assunzione.

Gli operatori del S.I.L. hanno diversi compiti rispetto al sistema produttivo. Si tratta, infatti, di operare sul territorio al fine di valutare opportunità occupazionali, sensibilizzare le aziende per favorire l'inserimento di persone disabili, aiutare le aziende disponibili ad individuare ruoli e mansioni adatte alle persone in carico al servizio, raccordarsi con i Centri per l'Impiego sulle risorse disponibili sul territorio (adempimenti della Legge n. 68/99) rispetto alla tipologia di utenza in carico.

MODALITA' DI SEGNALAZIONE

I casi sono segnalati al servizio dalle Assistenti Sociali di distretto.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei visitatori. Leggi tutto...