Interventi in strutture residenziali e semiresidenziali

E' un'attività finalizzata all'inserimento presso strutture residenziali e semiresidenziali pubbliche o private, ubicate sia nel territorio consortile che fuori, di persone disabili e/o ex O.P. impossibilitate a permanere presso il proprio domicilio o per le quali non è stato possibile attivare un'alternativa al ricovero.

La domanda deve essere presentata al Servizio Sociale, presso le sedi territoriali del Consorzio. L'Assistente Sociale esamina la situazione e richiede la valutazione all'Unità Multidisciplinare di Valutazione della Disabilità (U.M.V.D.) dell'A.S.L. TO4, al fine di individuare sia la struttura più adeguata ai bisogni socio-assistenziali e sanitari della persona disabile, sia l'elaborazione di un progetto personalizzato.

Nelle strutture residenziali convenzionate, la retta è suddivisa in quota sanitaria (a totale carico dell'A.S.L.) e quota assistenziale (a carico dell'utente). Qualora il reddito della persona non sia sufficiente a coprire la spesa, il Consorzio integra fino a coprire la quota prevista.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei visitatori. Leggi tutto...