Assistenza domiciliare

Il Servizio di Assistenza Domiciliare si pone l'obiettivo di sostenere e incentivare la qualità della vita dei cittadini residenti nel territorio consortile, consentendo loro di rimanere nel proprio nucleo familiare e nel proprio contesto di vita. Tale servizio assicura all'utente, attraverso adeguati strumenti di valutazione del bisogno, interventi che gli consentano di conservare le abitudini quotidiane, di mantenere relazioni affettive, familiari e sociali necessarie per vivere in maniera autonoma.

I servizi domiciliari di sviluppano secondo una logica di integrazione delle attività della persona assistita e dei suoi famigliari, assumendo funzione di promozione di autonomia e di aiuto evitando, addove possibile, di assumere natura sostitutiva.

OBIETTIVI

Il Servizio di Assistenza Domiciliare ha la funzione di:

  • aiuto e sostegno alla persona in situazione di bisogno e/o difficoltà, per il mantenimento presso la propria abitazione e per prevenirne il ricovero;
  • supporto e rinforzo al nucleo familiare in presenza di problematiche di varia natura, anche in un'ottica preventiva;
  • attivazione di risorse per facilitare ai soggetti in stato di difficoltà l'accesso alla cosiddetta "vita normale" e la loro integrazione sociale;
  • assistenza alle persone con patologie e/o problematiche sociali, favorendo il recupero ed il mantenimento delle capacità residue di autonomia e di relazione, al fine di migliorare la loro qualità di vita.
A CHI E' RIVOLTO

I cittadini che possono accedere al Servizio di Assistenza Domiciliare sono le persone residenti nel territorio consortile e, nel rispetto degli accordi internazionali, anche i cittadini di Stati appartenenti all'Unione Europea ed i loro famigliari, nonchè gli stranieri individuati ai sensi dell'art. 41 del Testo Unico n. 286/98 e ai sensi della Legge n. 189/02, che siano in condizioni di autonomia ridotta o compromessa per motivi legati all'età, alla malattia, a condizioni sociali difficili.

In questo ambito, sono considerati destinatari degli interventi di Assistenza Domiciliare:

  • persone anziane parzialmente o totalmente non-autosufficienti;
  • portatori di handicap e persone invalide;
  • adulti in difficoltà e/o con vita marginale;
  • persone con problemi psichiatrici e/o dipendenza in presenza di un progetto concordato con i Dipartimenti di Salute Mentale e delle Dipendenze;
  • nuclei familiari nei quali siano presenti minori a rischio e/o disabili nei confronti dei quali l'intervento del servizio è parte di un progetto di intervento di sostegno;
  • persone in cure domiciliari.
GLI INTERVENTI

In particolare, nell'espletamento del servizio di distinguono i seguenti ambiti di intervento:    

Tipologia A - Prestazioni espletate da ADEST/O.S.S.

  • cura della persona:
    accudimento totale e aiuto nel favorire l'autonomia nella vita quotidiana, interventi igienico-sanitari di semplice attuazione in collaborazione con gli operatori del servizio sanitario; collaborazione in attività con la rete dei servizi comunali e non, volte a favorire la socializzazione degli utenti, contributo alla programmazione dell'attività di assistenza domiciliare e tutelare in collaborazione con gli operatori del servizio sociale e dei servizi sanitari per la formulazione del piano di intervento nei confronti del singolo utente;

  • varie:
    sostegno al ruolo genitoriale, controllo nell'assunzione dei farmaci, partecipazione ad attività di socializzazione, percorso di presa in carico con il servizio di alcoologia, percorsi di autonomizzazione nella gestione della casa, vigilanza su situazioni a rischio. L'ADEST/O.S.S. svolge un ruolo pratico nella realizzazione del progetto individuale elaborato dall'Assistenza Sociale di riferimento; nel proprio intervento, tale operatore dovrà porre particolare attenzione a fornire prestazioni che siano di aiuto e non di sostituzione alle attività che l'utente è in grado di compiere in modo autonomo, ponendosi in atteggiamento di costante stimolo al mantenimento delle capacità residue dell'utente.

Tipologia B - Prestazioni integrative espletate della figura dell'Assistente Familiare

  • accompagnamenti:
    accompagnamenti a strutture diurne e/o residenziali, ai servizi sanitari territoriali e non, ai presidi ospedalieri, agli enti previdenziali, al disbrigodi pratiche e/o pagamenti, ad acquisti di generi alimentari e non, alle visite di parenti, a visite al cimitero;

  • igiene ambientale:
    riordino e pulizia dei locali residenziali (camera da letto, cucina, bagno, soggiorno); cura e pulizia dell'abbigliamento delle persone assistite (lavaggio e stiratura), preparazione pasti, riordino cucina, lavaggio piatti, ecc.;

  • spesa e commissioni (interventi senza la presenza dell'utente):
    spesa, disbrigo pratiche sanitarie (prenotazioni, ritiro referti, prescrizione farmaci), disbrigo pratiche previdenziali, certificazioni diverse, ecc.
MODALITA' DI ACCESSO

La domanda verrà presentata dal cittadino richiedente o da un suo famigliare o da un care giver al Servizio Sociale Teritoriale, che, nello svolgimento dell'istruttoria, valuterà la situazione sociale, familiare ed economica, tenendo in considerazione le condizioni sanitarie.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei visitatori. Leggi tutto...